Consiglio nazionale delle ricerche - CNR. Comitato matematico italiano (1922 - 1937)

Il Comitato matematico italiano fu istituito nel 1922. La riforma dell'ordinamento del 1932 del Centro nazionale delle ricerche, sancì l'accorpamento in un unico comitato dei comitati per l'Astronomia, la Fisica e la Matematica applicata, Antonio Garbasso ne fu il Presidente, assistito da tre vice-presidenti rappresentanti le tre anime del comitato: Emilio Bianchi per l'Astronomia, Ugo Bordoni per la Fisica e Francesco Paolo Cantelli per la Matematica applicata. Segretario generale del comitato Enrico Bompiani. Ad un successivo riordino del Cnr del 1937 e alla fusione di alcuni comitati, si deve la creazione di un Comitato per la fisica e la matematica applicata, in seguito alla costituzione di un comitato unico per la geodesia e l'astronomia.